Dalla Sicilia con furore!!!!!

E’ il titolo che meglio rappresenta il nostro Antonio Gentile che peraltro si contende il titolo di guerriero  Panda col mega maestro Fabio Tomei.

Ci dispiace per gli altri che inutilmente tenteranno di aggiudicarsi questo posto ma gli originali li abbiamo noi, se ne faranno tutti una ragione, cineasti compresi.

Ma sono puro copyright WTKA e non li molleremo facilmente, ma torniamo al bell’Antonio, qui ci starebbe bene un coretto da stadio tipo: “chi non salta della Fikb è!!!!!” vista la carica umana, il senso di appartenenza, l’entusiasmo, la fedeltà e l’energia che sa esprimere in seno alla WTKA e che emana con il sorriso e la sua sola presenza e visto che siamo in clima natalizio lo vedrei bene anche in veste Babbo Natale con un carico di doni fatti di amicizia, sentimento, passione ed entusiasmo che sono il suo dna più bello.

Lui è un vero Cavaliere dello Zodiaco al servizio del bene e cioè, scusate l’immodestia della WTKA dove ormai è un pezzo da novanta e vista la stazza direi anche da cento.

E’ un generatore potente, potentissimo di energia e si identifica, incarnadolo alla perfezione, al motto della MARATONA MARZIALE, “PASSION LIVES HERE!!!!!!!!!!!!!!!!”

Ma Antonio è un camaleonte che non sfigura neanche nei panni dell’ARMSTRONG nostrano e con la sua paciosa e serena armonia rappresenta al meglio anche il nostro inno ufficiale “WHAT A WONDERFUL WORLD”, che volere di più dalla vita.

Antonio l’ho voluto al mio fianco da subito appena conosciuto per le sue qualità umane, in fondo questo è il vero segreto della WTKA e persone come lui sono i pilastri e le fondamenta del nostro movimento.

Oggi dopo averlo conosciuto meglio e avergli affidato una tappa del nostro strepitoso Campionato italiano e dopo averlo messo alla prova in più di un’occasione pur non avendo una solerzia di tipo svizzero ho voluto promuoverlo senza indugi ad un incarico di fondamentale importanza per la WTKA e cioè RESPONSABILE MONDIALE ARBITRALE DEL SETTORE KICKBOXING.

A questo compito se ne aggiunge un altro ancor più delicato e cioè quello di formare una compagine di giacchette azzurre col logo WTKA che ci renda totalmente indipendenti ed autonomi a partire da questi Campionati italiani e soprattutto in veste mondiale.

E’ un obbiettivo importantissimo che non potevamo procrastinare oltre vista la crescita tumultuosa che abbiamo avuto nel settore della Kickboxing.

Rendiamo dunque grazie come giusto che sia ai tanti ufficiali di gara che ci hanno supportato in questi anni provenienti da altre federazioni, ma da quest’anno si volta pagina ed usufruiremo di arbitri formati esclusivamente da noi. Troppo delicato questo settore per non assumercene la responsabilità diretta, del resto abbiamo le spalle larghe e c’era la necessità di armonizzare i sistemi di formazione e valutazione e dopo aver reso autonomo il Karate, il Kung Fu etc. è arrivata l’ora anche della Kick ed uno dei protagonisti sarà appunto Antonio.

Una grandissima responsabilità la sua che non potrà essere presa con leggerezza.

E’ un compito da far tremare le ginocchia ma i siciliani sono gente tosta ed Antonio non tradirà la mia fiducia e quella della WTKA.

I destini del prossimo mondiale passeranno anche per le sue mani. Del resto continueremo a crescere nella misura in cui sapremo distribuire i compiti e scegliere con accuratezza i collaboratori ed i dirigenti dandogli la giusta fiducia e compiti sempre più importanti e debbo dire che la WTKA questo lo sa fare piuttosto bene.

La lista è lunga e non accenna a diminuire, anzi man a mano che cresciamo si fa sempre più cospicua: Daniele Angileri, Fabio Castellucci, Fabio Tomei, Marco Guarneri, Alessandro Fasulo ect. ai quali si aggiungono le nuove leve: Roberto Geri, Antonio Gentile, Piero Battaglia, Enrica ed Elena Tamburini, Giordano Focardi, Alessandro Bernardeschi, Alessio Ciucchi etc.

E’ un pout pourri di culture, sensibilità e personalità diverse che insieme arricchiscono la nostra federazione e la sua storia intrisa di quei valori che ne fanno la differenza e decretano il nostro successo, passione, amicizia, altruismo, generosità, libertà, uguaglianza, serietà, impegno, attenzione ai piccoli dettagli, voglia di migliorarsi continuamente, di stabilire sempre nuovi limiti.

Che dire di più, solo un grazie ad Antonio ed un in bocca al lupo!

La sua tappa della Maratona aprirà i battenti a Gennaio e darà inizio al più incredibile Campionato italiano che sia mai stato pensato non solo in Italia ma nel mondo 5 tappe una cosa folle del resto noi lo siamo senza alcun dubbio !!!! La cui somma decreterà i Campioni italiani e i componenti della nazionale WTKA.

E sappiamo già che quest’anno le presenze supereranno di gran lunga quelle dello scorso anno raggiungendo quota 900!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E considerata la difficoltà logistica legata al fatto di tenersi in un’isola è un risultato straordinario che non può vantare nessun altra federazione

Non ci resta che aspettare il 31 gennaio data fatidica dell’inizio di questa bella manifestazione sicuri che Antonio sarà li ad aspettarci con la sua carica umana, la sua simpatia, il suo sorriso che sono il regalo più bello che ci aspettiamo da lui considerando che il torneo sarà impeccabile come sempre.

Signore e signori, un gran applauso al nostro Antonio nazionale.

La terra di Sicilia ci aspetta e WTKA come sempre risponderà alla grande e con FURORE.

Michele Panfietti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.