Karate panda Tomei….. Il pretoriano dal cuore d’oro!

   Ai bambini di tutto il mondo chissà perchè il panda ispira un sentimento di tenerezza e ne rimangono affascinati, inesorabilmente attratti con la forza magnetica di una calamita.

Non a caso a breve uscirà sugli schermi cinematografici di tutto il mondo quello che diverrà, siatene certi, uno dei film di maggior successo della storia delle arti marziali.
Kung Fu panda appunto dal quale prendo umilmente ispirazione per raccontare la mia amicizia con Fabio Tomei dal quale sono affascinato ed attratto esattamente come un bambino da un panda!

Romano de Roma dai modi spicci e genuini Fabio è una persona di profondissima sensibilità, un pretoriano dei sentimenti, come dico io, nel quale convivono allegramente forza e tenerezza, grinta e generosità

La mia amicizia con Fabio è nata così, spontanea ed immediata di primo acchito senza bisogno di approfondire altre la nostra conoscenza . A me Fabio ha ispirato subito sentimenti d’affetto e ho scorto in lui un anima profonda e sensibile a tratti inquieta con una personalità mai scontata e ricca di sfumature umorismo, tenerezza e generosità.

Con il fratello Danilo sono una bella coppia di satanassi totalmente diversi tra loro: si vogliono bene anche se le scintille spesso e volentieri non mancano, ma si sa, l’energia produce fermento e in entrambi è una merce che non si può certo dire che manchi.

Sono dei bravi ragazzi da maneggiare con cura però, come la nitroglicerina, ma se fossimo in guerra i due li chiamerei al mio fianco ed in effetti durante i Campionati del Mondo che spesso e volentieri sono una piccola tempesta emozionale, mi sono sempre stati vicini.

Generosi, instancabili, un motore a pieno regime al servizio della causa…

Gratuitamente sottolineerebbe Danilo.

Ed in fondo non ha tutti i torti, una fatica massacrante, un lavoro durissimo e indispensabile come quello degli arbitri non ha prezzo ed è giustificato solo da una grande immensa e straordinaria passione.

Fabio l’ho voluto al mio fianco da subito come responsabile mondiale arbitri WTKA del settore Kickboxing e All Style, lui, grande, grandissimo maestro di Karate.

Avrebbe certo preferito confrontarsi in questo settore ma con grande umiltà e passione si è messo in gioco a 45 anni e devo dire che ha vinto la scommessa alla grande!

E’ nato da subito un feeling ed un grande profondo rispetto.

In questi anni poi da quando lo conosco è cresciuto molto anche come manager:

WTKA è una buona scuola e non solo di sentimenti e valori per chi sa osservare.

E il legittimo desiderio di eccellere l’ha spinto ad organizzare insieme al suo amico fraterno Tommaso D’Adamo, un altro bel pezzo d’uomo, una persona seria e coerente che stimo, un fantastico torneo WTKA IAKSA che ha fatto e saprà far parlare sempre più di se in futuro!

Ne sono certo, i principi d’altronde sono gli stessi della WTKA dove Fabio ha attinto a piene mani: serietà, professionalità, impegno, capacità organizzativa, la persona al centro dell’organizzazione, la cura dei dettagli, ed una infinita e sconfinata passione. Hanno saputo creare dal nulla un torneo open in piena regola di grande successo.

Ormai WTKA ha fatto scuola e questo ci rende orgogliosi.

Bravi ragazzi, vedere che le mie idee, i nostri principi ispiratori iniziano a prendere corpo, diventano coscienza collettiva, si trasformano compiutamente in fatti concreti anche in tornei come questi mi rende orgoglioso.

Fabio è cresciuto molto dicevo, è sempre stato un grande maestro allievo diretto di Iwao Yoshioka, ha trascorso due anni in Giappone per studiare ed approfondire lo studio del Karate, la sua grande passione marziale.

E’ un ottimo arbitro, uno dei più apprezzati dirigenti WTKA ed oggi anche un grande manager e organizzatore, ed io ne sono fiero.

A Fabio e al fratello Danilo voglio bene!

Alla fine del percorso in fondo le cose che contano nella vita non sono molte ma pesano come macigni: l’amicizia e l’amore sono i due cardini che ci arricchiscono e soli danno significato vero e profondo alla nostra esistenza.

L’augurio per tutti è di incontrarne il più possibile perchè l’amicizia come l’amore appunto non hanno confini e squarciano il velo dell’ipocrisia dando un senso compiuto alle cose.

Signori, volemose bene!!!

Quindi COME PRETORIANI DEI SENTIMENTI CARO FABIO altro non ti dirò.

L’amicizia come tu sai, io la vivo spesso in silenzio senza sbandierarla troppo ma un augurio voglio riservartelo: non perdere mai la spontaneità ed i valori che soli ci rendono uomini migliori.

Del resto un piccolo augurio lo voglio riservare anche per la tua magica squadra del cuore a cui tieni tanto….forza Roma! Forza Lupi son finiti i tempi cupi! Così si dice no?
Soros forse rimarrà una chimera ma la WTKA ed il maestro Tomei sono una CERTEZZA, parola mia!

E allora, Roma…Sorry……WTKA Caput Mundi!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.